Lab-(2)

Unika LAB

Home Unika LAB

UnikaLAB

La passione per la ricerca ci caratterizza da sempre

Nel 2013 nasce UnikaLab, un laboratorio di analisi dedicato al controllo qualitativo delle materie prime e dei prodotti finiti, fiore all’occhiello dell’Azienda. Attraverso importanti investimenti UnikaLab è in grado oggi di eseguire importantissime analisi quantitative e qualitative come:

  • Studio del titolo proteico
  • Analisi del quantitativo di fibra grezza
  • Studio delle percentuali di sostanze inorganiche
  • Studio dei livelli di umidità
  • Analisi della percentuale degli oli e grassi
  • Ricerca dei contaminanti
  • Ricerca dei titoli dei metaboliti secondari
  • Analisi sul doping equestre

UnikaLab fornisce all’Ufficio Qualità informazioni utili sulle caratteristiche delle materie prime acquistate e dei prodotti finiti realizzati mediante prestazioni analitiche sui campioni. In particolare appoggia l’Ufficio Qualità per quanto riguarda la selezione dei fornitori sulla base della purezza delle materie prime fornite e l’Ufficio Grafico per la realizzazione dei cartellini legali legati ai prodotti finiti.

Per effettuare le analisi descritte UnikaLab si avvale di metodiche ufficiali e utilizza diverse strumentazioni.

Le nostre analisi

Analisi del titolo proteico

UnikaLab si avvale di una strumentazione in grado di mettere in opera il metodo Dumas, un metodo molto pratico e innovativo che garantisce un risultato preciso in pochi minuti, utilizzato la determinazione quantitativa dell’azoto. È un’analisi che richiede dai 5 ai 10 minuti per campione e può essere effettuata sia su materie prime sia su prodotti composti.

I titoli proteici sono necessari sia per determinare la qualità di alcune materie prime sia per determinare la qualità del titolo proteico dei nostri prodotti finiti.

Studio dei livelli di umidità

Per l’analisi dell’umidità vengono utilizzate apposite stufe a temperatura controllata che essiccano i campioni facendo evaporare l’acqua dalla loro matrice.

Il risultato che si ottiene per differenza di peso ne determina il quantitativo d’acqua presente all’interno del campione e la relativa sostanza secca.

Studio della percentuale di sostanze inorganiche

l’indagine dei livelli di sostanze inorganiche presenti in un prodotto è un elemento fondamentale, richiesto per legge per la corretta etichettatura dei prodotti finiti. L’analisi ci consente l’individuazione delle sostanze minerali contenute all’interno delle materie prime, permettendo così di scongiurare possibili frodi alimentari.

Analisi del titolo di fibre grezze

La fibra grezza, componente tipica degli organismi vegetali, è costituita principalmente da cellulosa e da altre sostanze (come le emicellulose, la lignina, ecc…) contenute nella parete cellulare vegetale. UnikaLab è in grado di effettuare l’analisi secondo la metodica ufficiale di Weende e le metodiche relative alle frazioni di fibra secondo le metodiche ufficiali di Van Soest.

Analisi della percentuale degli oli e grassi

L’analisi del quantitativo di oli e grassi presente in un campione è elemento determinante per la corretta etichettatura dei prodotti. Il Soxhlet è la strumentazione impiegata per l’estrazione dei lipidi da un campione in esame. L’individuazione della percentuale di oli e grassi ci consente di determinare la qualità delle materie prime e dei nostri preparati.

Cromatografia ad alta prestazione

Si tratta di una tecnica che permette di separare due o più composti presenti in una soluzione sfruttando l’equilibrio di affinità tra una “fase stazionaria” posta all’interno della colonna cromatografica e una “fase mobile” che fluisce attraverso essa.

Grazie ad un sistema computerizzato è possibile ottenere dei cromatogrammi che individuano le sostanze presenti nel campione e le quantificano.

UnikaLab e l’attenzione al doping equestre

Sicurezza e benessere

UnikaLab ha messo a punto un protocollo per l’individuazione dei principali contaminanti presenti nelle matrici vegetali utilizzate nella filiera produttiva.

Presso UnikaLab siamo in grado di determinare le contaminazioni da: metilxantine (teobromina, teofillina, caffeina), ordenina, sinefrina, fenilefrina, octopamina, nicotina e arpagosidi. Queste metodiche ci consentono di poter fornire ai cavalieri professionisti prodotti controllati anche dal punto di vista doping.